Nel XXI secolo ancora pochissime persone conoscono i benefici dell’ozono e le sue applicazioni che permettono di trattare l’acqua, l’aria ed il cibo.
Si sente parlare dell’ozono solo riguardo al “buco dell’ozono”, ma poiché sanno cos’è e come che durante il XX Secolo molti ricercatori svilupparono l’ozonoterapia tra la Russia, la Germania, l’America, Cuba, etc e tra questi spicca il famoso e misterioso Nikola Tesla. Oggi viene largamente applicata in più di 50 paesi nel mondo, con più di 40 associazioni e più di 26.000 ozonoterapisti tra Africa, Asia, Sud-America, Oceania e Europa.

Nikola Tesla, è famoso per tante invenzioni che hanno rivoluzionato la nostra società, e se oggi siamo davanti un computer è anche grazie a lui che è il padre della corrente alternata e di innumerevoli brevetti che numerose aziende stanno ancora sviluppando perché non realizzati a suo tempo a causa dell’ostruzionismo della società del tempo. Ma procediamo con ordine e comprendiamo di più sull’ozono e perché dovrebbe interessarci!

Che cos’e’ l’ozono

L’ozono è una molecola formata da tra atomi di ossigeno (O3) ed è un componente naturale dell’atmosfera. Si forma ad una notevole distanza dalla crosta terrestre, nella stratosfera, quindi a circa 30 km dal suolo, in seguito all’azione dei raggi ultravioletti solari sull’ossigeno. Oltre all’azione dei raggi ultravioletti, la creazione di ozono viene innescata dai temporali (il fulmine innesca un effetto corona), in grado di dare l’energia necessaria affinché 3 molecole di ossigeno diventino 2 molecole di ozono secondo la seguente reazione chimica: 3O2 + ~ = 2O3

L’ossigeno, ma soprattutto l’ozono, è in grado di assorbire i raggi ultravioletti solari, con un meccanismo (effetto Urey) che è indispensabile per la vita sulla terra: questi raggi essendo ricchi di energia, se non venissero filtrati, determinerebbero la denaturazione delle proteine e la distruzione di ogni forma di vita.

L’ozono fu scoperto dal chimico tedesco Christian Friedrich Schönbein nel 1840 che lo chiamò così dal greco, ozine: “che ha odore” dal momento che questo gas ha un odore pungente e caratteristico. Omero nell’Iliade scrive che dopo il temporale, l’aria ha un odore pungente. A dir la verità sia i greci, che i fenici, che altre civiltà conoscevano già le sue proprietà. Gli egizi usavano olio d’oliva ozonizzato come cosmetico, come profumatore e anche per curare la pelle e le piaghe, come testimonia il papiro di Ebers.

I benefici dell’ozono

L’ozono è un potente disinfettante e quindi ad alte concentrazioni irrita le mucose, ma a dosi terapeutiche è molto utile alla salute per varie applicazioni mediche e non mediche. Le principali caratteristiche sono dovute alla sua capacità di uccidere praticamente tutti i virus, batteri, funghi, germi e microbi (per lo stesso principio dell’acqua ossigenata) e degrada i composti petrolchimici (quindi compresi i pesticidi e altre sostanze inquinanti).

  • Nella Prima Guerra Mondiale l’ozono prodotto dalle bobine di Tesla venne usato per trattare le ferite e le cancrene direttamente sul campo di battaglia.
  • In campo industriale grazie alle sue proprietà antisettiche, l’ozono viene impiegato nella disinfezione delle acque, e nella potabilizzazione e trattamento delle acque reflue
  • Usato nell’ igienizzazione delle piscine in quanto più efficace del cloro, poiché è in grado di eliminare anche virus resistenti ad alte concentrazioni al cloro stesso. Inoltre è benefico per la pelle, a differenza del cloro che è tossico.
  • Per il suo potere ossidante viene usato per la neutralizzazione dei gas di scarico contenenti solfato, e in diverse sintesi organiche.
  • Negli ambienti sportivi l’ozono trova applicazione per la sanificazione degli ambienti, (palestre, spogliatoi, bagni, locali comuni), la balneoterapia ozonizzata, la cosmetica sportiva (prodotti e creme massaggianti a base di ozono).